20160604_170339-3

in
tag

Doodle Shoes DIY

È arrivato il momento di passare all’opera, e di farsi un paio di #doodleshoes.
repair-tools_318-85342
Per questo progetto servono:

  • un paio di scarpe di stoffa in tinta unita
  • carta velina e spilli
  • gomma e matita
  • forbici
  • pennarello per stoffa nero (o colorato)

alarm-clock_318-78556
Tempo stimato: 3 ore

achievement_award_vector_icons_good_award_awards_conqueror_triumph_win_winner_verified_best_pride_reward_success_achievement_ceremony_champion_competitive_trophy_tribute
Difficoltà: media

euro-in-un-cerchio_318-72389
Costo: medio-basso

Per prima cosa è necessario procurarsi un paio di scarpe di stoffa in tinta unita. Io ho scelto un modello molto semplice nella versione bianca. More →

small 20160519_184708

in
tag

Il lago Palic

Il lago Palic si trova a circa 8 chilometri da Subotica.

Nel momento in cui il lago Palic è divenuto una spa piuttosto nota, il terreno a nord del bacino è stato convertito a parco; al suo interno sono presenti uno zoo e un giardino botanico.

20160519_182303 More →

small 20160523_193326

in
tag

Affinità

Gli smalti donano un tocco di colore, e spesso anche di luce, alla mia vita di tutti i giorni. Da sempre amo i colori decisi, ma qualche volta lascio spazio anche a tinte più delicate.

La mia ‘tavolozza’ è più espressiva di mille parole…

Cattura

In queste ultime settimane mi sono concentrata sul rosa e sul viola, colori che mi hanno ispirato abbinamenti scontati, ma non di meno molto piacevoli.

20160514_180548 More →

Il fascino dei dettagli

In questo secondo post dedicato alla città serba di Subotica vorrei soffermarmi su alcuni dettagli architettonici che hanno attirato la mia attenzione. Già nel primo post ho evidenziato vetrate, cancelli, cornici e decorazione dei principali monumenti della città, ma molto altro è sparso in giro, e aspetta solo di essere scoperto e ammirato.

20160518_145450

Cappella di San Rocco

More →

Art Nouveau in Serbia

Un recente viaggio in Serbia mi ha portata a scoprire la città di Subotica.

Il suo nome deriva dalla parola serbo-croata usata per il Sabbath, e significa ‘un piccolo sabato’. La storia di questa città è molto ricca, basti pensare che il suo nome è cambiato decine di volte nel corso dei secoli; dal 1941 al 1944 è stata annessa all’Ungheria, e quasi il 40% degli abitanti parla l’ungherese.

More →

«< 10 11 12 13 14 >